Notifiche
Cancella tutti

Taglio segmenti


Kermit
(@kermit)
Soci,CD
Registrato: 2 anni fa
Post: 1090
Topic starter  

Eccoci, dopo aver fatto il primo tentativo, ho pensato di poter recuperare un po' di materiale crepato... Visto che con la resina, faccio solo pasticci, il fatto di stavolare, listellare e segmentare... Mi ispira.

Pialla f/s l'ho appena presa (leman da 26cm) sono già riuscito a beccare un chiodino in un paletto 😣 inoltre ho problemi, per scarsa conoscenza, ad avere la superficie perfetta...

Mi piace avere tutto pronto, in modo da non dover spostare, impostare... ho una troncatrice della stanley, con la quale ho tagliato questi, che però non sembra molto precisa, inoltre il pezzo tagliato spesso mi scappa, anche con un artefizio simile al buon terruzzi. Avevo trovato una mini sega circolare, pensavo di tenere quella, ma con i vari annunci truffa, sono arrivate solo le lame...

In buona sostanza, ho pensato di fare un jig per la sega circolare, che poi è sempre il piano superiore della troncatrice, la guida è abbastanza sottile, l'accessorio originale non efficace... quali sono i jig regolabili più funzionali? Sto cercando un po' in rete per capire anche la realizzazione, ma magari qui ci è già passato qualcuno...

Altra domanda:

Calibratrice, io ho fatto un bel "tamburone" con l'anello lapidario per il mandrino e una rondella per la contropunta usando quindi il tornio con un piano inclinato regolabile.. Il tutto, sembra funzioni abbastanza, anche se mi stavo tirando  qualche pezzo nei denti... (Ovviamente avevo su la visiera). Ho pensato se il classico lamierone possa diventare, a patto di trovargli un posto in laboratorio, una discreta calibratrice. Il tamburo in larice sarà circa 10cm di diametro, non è leggero... Dovrò trovare il modo per fissarlo in modo saldo non deformabile, ma poi lì rimane... Secondo voi il lamierone c'è la può fare? È meglio partire da zero e costruire qualcosa con un motore diverso?

 

Grazie!


Nicola Tonarelli hanno apprezzato
Quota
Roberto Cecconello
(@roberto-cecconello)
Presidente , CD
Registrato: 2 anni fa
Post: 1473
 

Vado in ordine:

per avere una buona superficie,con la pialla,occorre settare bene coltelli e piani (manuale o web per istruzioni,altrimenti c'è da scrivere una bibbia). Ricorda:prima pialli a filo la superficie più larga,poi pialli a filo una delle superfici a 90° con quella piallata (con l'aiuto della squadra) e poi vai a spessore con le restanti due

 

Evita come la morte il pianetto della troncatrice:ci si fa male,molto!!! Metti bene a punto la troncatrice sia per verticale che per gli angoli di taglio e usa una buona lama con almeno 72 denti. Fai il "letto" di legno su cui appoggiare i pezzi per il taglio:con la fessura larga solo come la lama i pezzi non fuggono (vabbè,quelli da 7/8 millimetri di larghezza qualche volta ti scappano).

 

Una calibratrice se non è precisa non serve a niente;in rete trovi dei buoni progetti;la mia prima aveva il motore di una lavatrice..ha fatto il suo lavoro ma è chiaro che una "seria" è un altro mondo.

 


RispondiQuota
Kermit
(@kermit)
Soci,CD
Registrato: 2 anni fa
Post: 1090
Topic starter  
Postato da: @roberto-cecconello

Vado in ordine:

per avere una buona superficie,con la pialla,occorre settare bene coltelli e piani (manuale o web per istruzioni,altrimenti c'è da scrivere una bibbia). Ricorda:prima pialli a filo la superficie più larga,poi pialli a filo una delle superfici a 90° con quella piallata (con l'aiuto della squadra) e poi vai a spessore con le restanti due

 

Evita come la morte il pianetto della troncatrice:ci si fa male,molto!!! Metti bene a punto la troncatrice sia per verticale che per gli angoli di taglio e usa una buona lama con almeno 72 denti. Fai il "letto" di legno su cui appoggiare i pezzi per il taglio:con la fessura larga solo come la lama i pezzi non fuggono (vabbè,quelli da 7/8 millimetri di larghezza qualche volta ti scappano).

 

Una calibratrice se non è precisa non serve a niente;in rete trovi dei buoni progetti;la mia prima aveva il motore di una lavatrice..ha fatto il suo lavoro ma è chiaro che una "seria" è un altro mondo.

 

Grazie, il letto di legno, mi sfugge, come farlo, in due pezzi con la fessura? 

Secondo te il lamierone può riuscire a fare la calibratrice, come potenza e stabilità?

Grazie


RispondiQuota
Roberto Cecconello
(@roberto-cecconello)
Presidente , CD
Registrato: 2 anni fa
Post: 1473
 
Postato da: @kermit

Grazie, il letto di legno, mi sfugge, come farlo, in due pezzi con la fessura? 

Secondo te il lamierone può riuscire a fare la calibratrice, come potenza e stabilità?

Grazie

Il "letto,di fatto,è costituito da una tavoletta che poggerai verticale contro le guide (lunga circa come tutto il pianetto della troncatrice) e da un'altra simile che poggerai di piatto sul pianetto. Fissa tutto bene con i pressori (o con altro mezzo se non li hai).

Imposti i gradi di taglio,ti assicuri che siano corretti.Accendi la troncatrice e abbassa la lama (senza niente da tagliare) fino a toccare appena la tavoletta orizzontale. Ora hai la fessura giusta nella tavoletta verticale e non ci sarà spazio per il "volo" dei segmenti 😉 

Il lamierone ha il motore sfruttabile ma la struttura è lasca; io avevo fatto tutta la struttura in legno di buona dimensione e a reggere il cilindro portaabrasivo avevo messo due chiocciole con cuscinetti sovradimensionati.


RispondiQuota
Condividi:
Informativa Privacy
Copyright © 2021 A.I.A.T.L.