Home    Forum    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login


Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione 
Pagina 2 di 2
Vai a Precedente  1, 2
 
Ferri Da Scavo
Autore Messaggio
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ferri Da Scavo 
 
Ciao Osvaldo, mi fa piacere che apprezzi la mia franchezza, ho messo le mani avanti poichè chi non mi conosce potrebbe interpretare male i miei pensieri.
Dunque si la testina è del crown, ma su quei tipi di supporti te la sconsiglio, è troppo fragile il gambo, già ne ho spezzata una, ora stò provando quella di Gamma zinchen con doppia affilatura e limitatore, l'ho provata a viterbo e sembra comportarsi bene, ma ancora non ho avuto il tempo di provarla sul campo di battaglia poichè devo modificare lo stelo. Comunque quella del crown è ottima usata a mano , a patto di regolare bene il limitatore in base alle necessità e usarla nel modo corretto cioè inclinata rispetto al taglio, mai orizzontale,casa che con il supporto che indichi tu è molto difficile effettuare se non cambiare l'angolo in fase di montaggio, ma poi durante il lavoro ti trovi a doverlo modificare molte volte per presentarla nel modo corretto, se fai caso nel secondo video si vede e si sente la differenza di quando viene presentata nel modo corretto, il taglio è fluido e continuo senza vibrazioni, tieni presente che con quel legno ci voleva la dinamite per scavarlo   , cosa importante l'affilatura va fatta solo nella parte interna con una moletta conica, meglio se diamantata. Io come si vede nel video uso il sistema vecmerc autocostruito ( trovi un mio post nel forum http://www.aiatl.it/ip/viewtopic.php?f=14&t=1424 ), ma solo quando non arrivo più a controllare à mano libera, un po per testardaggine, un po perchè a mano libera hai più sensibilità e libertà di movimenti cosa che giova al risultato finale.    
Il mio consiglio è quello di provare a mano libera con diametri piccoli e legno verde, sia di testa che di traverso che sotto squadro, poi aumenti mano mano il diametro  la durezza e la profondità, vedrai che poi sarai tu a comandare e non il legno.    
 




____________
Ciao Roberto ( Sola per gli Amici )
 
Ultima modifica di solarium67 il Dom 14 Ott, 2018 23:05, modificato 1 volta in totale 
solarium67 - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ferri Da Scavo 
 
Ciao Roberto (Presidente),

ho letto da qualche parte che se metti insieme 10 tornitori a discutere su un singolo qualcosa ci sono almeno 11 opinioni diverse...
Niente di male comunque; ognuno ci mette del suo e stimola la crescita degli altri.
Io credo che tutto ciò nasca principalmente dalla materia che utilizziamo, il legno, la cui eterogeneità, 'singolarità' marcata da pezzo a pezzo, propone tutte le volte esperienze immancabilmente diverse. Credo che ciò renda non poche volte aleatorio stabilire delle regole assolute e spesso è difficile darsi ragione delle opinioni che si sono fatti gli altri.
Altrettanto credo che una parte del fascino della tornitura nasca dalle continue sorprese a cui ci troviamo di fronte.

Molto bello il tuo excursus storico, la storia ci fa capire da dove arriviamo e ci aiuta a capire dove stiamo andando o potremmo andare.
E' proprio la tua capacità di dare spessore ai discorsi che mi fa sperare di poter leggere un giorno un tuo lavoro organico sulla tornitura che sono sicuro potrebbe spaziare dalla filosofia ispiratrice alle infinite tecniche utilizzabili.
E' vero, sarei alla ricerca di un nome, ma già presumevo che non esistesse perchè tutto 'depende'.
Definitivamente più importanti i tuoi imput a ragionare.

Grazie mille

Osvaldo
 



 
osvaldo - ProfiloInvia Messaggio PrivatoGalleria Personale 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ferri Da Scavo 
 
visto che nei hai tante aggiungo la mia
io scavo a mano libera con munro vecchia versione con coppette da 12mm hss riaffilabili che affilo con tormek (quindi durano una vita)
uso la testina senza snodi praticamente sempre e cambio il fusto quando le vibrazioni diventano troppe
per sgrossare uso spesso il sorby perchè ha la testina più grossa anche se si intasa più facilmente, ma almeno ho due sgorbie diverse
la cosa fondamentale è avere sempre la coppetta affilata, mi è capitato molte volte di vedere tornitori usare ferri disaffilati
sono partito con woodcut, poi sorby e infine munro, che secondo me è la migliore in assoluto come tipologia di testina
e sto parlando della versione precedente perchè l'ultima ha delle migliorie in termini di sensibilità ma asporta meno e sopratutto le coppette in hss non si trovano

i sistemi vincolati li trovo comodi per fare produzione, sul pezzo singolo la sensibilità che perdi non giustifica il cambio
sempre che uno non abbia altri problemi a gestire la sgorbia che ne giustifichino l'uso

i raschi non li prendo nemmeno in considerazione visto che raschiano e non tagliano, li uso raramente anche per rifinire i fondi

ho notato che tante volte si da la colpa alla sgorbia ma quasi sempre il problema non sta li
il tornio è la prima fonte di vibrazioni, la tecnica non perfetta accompagna

only my 2 cents
 




____________
Ciao!
Michele
------------------
www.nodoatelier.com
 
mceolan - ProfiloInvia Messaggio PrivatoHomePage 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ferri Da Scavo 
 
Grazie Michele soprattutto perchè tenevo molto anche a una tua opinione.

Nel mio caso il tornio, pur essendo tra i 'giganti', e sia pur non essendo propriamente la fonte delle vibrazioni, centra molto.
Mi spiego, senza tagliare, non vibra perchè gira centrato e i cuscinetti, pur da cambiare sono ancora sufficientemente in ordine.
Solo, per svariate ragioni legate al suo disegno, le vibrazioni non le smorza ma tende ad amplificarle.
Cioè la fonte delle vibrazioni è quella classica e ovvia, la variabilità estrema dello sforzo di taglio che passa da zero quando con il tagliente si stacca dal legno a causa dei saltellamenti ad un massimo quando torna repentinamente in contatto, magari su un nodo.
Nel mio caso attuale sto parlando di uno sbalzo del pezzo abbastanza importante e di svariati nodi, ma sono sicuro che un tornio disegnato ai nostri scopi fa di meglio.
Credo altrettanto ovvio che un utensile ben affilato e con cui si abbia la possibilità di limitare finemente lo spessore del truciolo (nonché la possibilità e capacità di presentarlo adeguatamente al legno) sia l'aspetto fondamentale da tener presente.
Di qui la mia ricerca.
Ti confesso che sono segretamente affascinato dal Munro, non perché abbia potuto sperimentarlo ma il suo design è un qualcosa che, senza che sappia spiegarmelo, mi attira forte.

Divago sulla 'produzione': non fa per me; appare che abbia un mercato più ampio rispetto a quanto facciamo noi e quindi forse si potrebbe anche vendere a sufficienza da giustificare l'impiego di un automazione spinta riducendo all'estremo minimo gli interventi manuali.
Credo che da qui nascano i prodotti a 5 €. Ripeto, non è quello che cerco tornendo il Legno.

Concludo con i raschi; ho scoperto che alcuni attrezzi che ad uno sguardo macroscopico sono indubitabilmente definibili raschi possono essere, nel microscopico ed a seconda della presentazione e dello spessore che si vuole togliere, invece inclusi in ciò che taglia.
Anche la tipologia di truciolo che producono fa propendere un poco per questa opinione.
Cioè odio sicuramente strappare le fibre, ma se invece riesco a tagliare mi formalizzo meno di quando ho iniziato sull'aspetto esterno dello strumento.

Ti ringrazio, in particolare per gli spunti di riflessione che sempre offri.

Cordialmente, Osvaldo
 



 
osvaldo - ProfiloInvia Messaggio PrivatoGalleria Personale 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ferri Da Scavo 
 
grazie a te Osvaldo, anche per aver aperto questa costruttiva discussione

sui raschi ho estremizzato il concetto ed è vero quello che dici ma l'angolo di taglio che ha una coppetta in hss già fa la differenza su ad esempio una in tct, figuriamoci sul ricciolo che si ricava nel raschio
quando cambia il senso della fibra, quando trovi nodi cortecce o altro nei tre casi il comportamento è nettamente diverso
chiaro che dipende sempre da cosa lavori, come lo lavori, dimensioni,....

il munro è una testina creata da un tornitore per i tornitori, basta fare due chiacchere con lui per capirlo
e quando la usi capisci la sua semplicità
se hai pazienza fino al 20 novembre potrei spedirtela così la provi e mi dici le tue impressioni

 
 




____________
Ciao!
Michele
------------------
www.nodoatelier.com
 
mceolan - ProfiloInvia Messaggio PrivatoHomePage 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ferri Da Scavo 
 
osvaldo ha scritto: [Visualizza Messaggio]

Molto bello il tuo excursus storico, la storia ci fa capire da dove arriviamo e ci aiuta a capire dove stiamo andando o potremmo andare.
E' proprio la tua capacità di dare spessore ai discorsi che mi fa sperare di poter leggere un giorno un tuo lavoro organico sulla tornitura che sono sicuro potrebbe spaziare dalla filosofia ispiratrice alle infinite tecniche utilizzabili.

Osvaldo


Grazie a te,per aver avviato una discussione "sana" che sicuramente contribuisce ad ampliare le conoscenze di molti.
Riguardo alla Storia: ne sono follemente innamorato! Mi affascina scoprire l'origine di oggetti,lavorazioni,modi di vivere. È stato grazie alle lunghe frequentazioni di siti archeologici ( o,per dirla come mia moglie, " la malattia delle pietre vecchie") che ho scoperto la località dove sto per trasferirmi . E mi trasferisco,anche, per avere quella libertà di pensiero ed azione che mi consenta,finalmente, di poter dar corpo organico alla moltitudine di fogli sparsi.  
 




____________
www.artetornio.info
 
Cecconello Roberto - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ferri Da Scavo 
 
Ciao Michele,

sarebbe fantastico, solo non so cosa ho fatto per meritare una tale cortesia!!!???

Spero che si possa avere anche il contributo di altri alla discussione; di lavori che a me appaiono davvero buoni ne vedo tanti nel forum e spesso il doverci confrontare con opinioni a volte discordanti con le nostre diventa lo spunto per una crescita culturale.

A presto, Osvaldo
 



 
osvaldo - ProfiloInvia Messaggio PrivatoGalleria Personale 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ferri Da Scavo 
 
Roberto, da quello che sono riuscito ad intuire finora sulle tue conoscenze sulla materia legno e tornio e la tua capacità di trasformarle in inchiostro 'ben steso', mi sono fatto l'idea che ci siano tutti i presupposti per un lavoro da 500 pagine che al momento non mi pare che abbia eguali al mondo.
Forse sarebbe troppo poco commerciale perché andrebbe oltre il desiderio di molti, e soprattutto contro l'imperante stile odierno, ma magari UTET (mi viene in mente l'immenso 'Tecnologia del Legno' del Giordano) ha conservato un poco l'ambizione di credere che la dignità della vita dell'essere umano sia qualcosa di diverso dalla condivisione di tutte le baggianate possibili ed immaginabili su Facesbook (o come altro si scrive)      
Ciò con tutta l'ammirazione per quello che la tecnologia ci ha messo a disposizione in fatto di facilità di comunicazione e condivisione di informazioni.

A presto, Osvaldo     
 



 
osvaldo - ProfiloInvia Messaggio PrivatoGalleria Personale 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ferri Da Scavo 
 
osvaldo ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Ciao Michele,

sarebbe fantastico, solo non so cosa ho fatto per meritare una tale cortesia!!!???

Spero che si possa avere anche il contributo di altri alla discussione; di lavori che a me appaiono davvero buoni ne vedo tanti nel forum e spesso il doverci confrontare con opinioni a volte discordanti con le nostre diventa lo spunto per una crescita culturale.

A presto, Osvaldo


niente di particolare, io credo nelle persone e nella condivisione
 
 




____________
Ciao!
Michele
------------------
www.nodoatelier.com
 
mceolan - ProfiloInvia Messaggio PrivatoHomePage 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ferri Da Scavo 
 
Non sono uno che scava molto profondo, sono arrivato al massimo a una 30ina di cm. dalla mia esperienza ho evinto che non c'è uno strumento in grado di fare tutto, per lo meno non al meglio in tutte le occasioni. oltretutto ci sono alcuni taglienti che si possono "sacrificare" altri che è meglio tenerli al sicuro e usarli quando possono dare il meglio in sicurezza. il woodcut, che preferisco nella versione proforme con stelo da 5/8 è un'ottimo strumento per gli scavi di testa, uncino protetto da limitatore che aiuta quando si è in profondità e la posizione di taglio è più difficile da mantenere. lo uso solo ed esclusivamente sul legno fresco, il tagliente è molto performante ma costa quasi 90€ solo la testa, non lo sacrifico su legno secco e magari anche usurante. del munro ho il wundercut 10, molto performante, lo uso sul secco, il tagliente in tct tiene bene l'affilatura, unico limite che una volta girato su tutta la circonferenza bisogna cambiarlo (25€) c'è un supporto per l'affilatura ma non è facile affilare in maniera performante in tct. ho anche il vermec ma negli anni ho cominciato a preferire il contatto con la materia, il piacere del taglio a mano, e lo uso raramente. il revolution (inteso come anello) lo ritengo un ottimo strumento per i tagli di testa, ha il limitatore per lavorare sia in profondità che per il traverso, è un altro tagliente che non sacrificherei sul legno stagionato. ottima anche la termite, comoda e maneggevole, da usare solo di testa ma il taglio puro lo esegue fino ad una certa profondità, poi cominci a rasare, e comunque ha lo stelo da 13mm. quello che non viene mai citato è il tagliente conosciuto come multitip, se non si parla di scavi profondi, dove non è gestibile essendo a tutti gli effetti un raschio, è un ottimo strumento da battaglia, sicuramente il miglior compromesso in termini economici, ti permette di accedere a scavi più profondi e sottocollo di quelli che puoi raggiungere con le normali sgorbie, ma soprattutto fa lo sporco lavoro su legni sporchi (terra, sabbia, sassolini) e con un colpo di mola riparte come nuovo.
se mi chiedessi di sceglierne uno solo per fare tutto farei fatica a dirti un nome solo, almeno per quello che riguarda il risultato di taglio e di conseguenza di superficie.
 




____________
Il mio sito

La mia pagina facebook
 
Coter Richard - ProfiloInvia Messaggio PrivatoGalleria Personale 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ferri Da Scavo 
 
Ciao Richard,

cado dell'ovvio dicendo che un tuo intervento non poteva essere che tra i più auspicabili per evidenti ragioni.
Non c'è che di fare tesoro delle tue osservazioni.
Mi permetto di aggiungerne qualcuna di mia, magari banali, ma forse non per tutti.
In situazioni in cui la rigidità del sistema è buona in toto e si ha la possibilità di vedere tagliente e zona di taglio vedo ragionevolmente facile godere di un bel taglio con relativi buoni risultati di superficie e profilo sia di testa che in traverso.
Ciò particolarmente impiegando strumenti che tagliano siano essi classici (uncini, anelli, ecc.) od anche scrapers, che però affilati e presentati in una certa maniera in realtà scrapers non sono.
Con la profondità, la 'cecità' ed il ridursi dello spessore delle pareti le cose diventano drammaticamente più difficili e presumibilmente vanno avvicinandosi all'impossibile.
E' questo con non mi fa sentire a disagio, passato un certo limite, l'impiego di sistemi 'captured' con più o meno vincoli e la lunetta, che al momento non ho.
Manualità e sensibilità ce ne vogliono comunque molte se cerchi un buon risultato, e l'elucubrare intorno a taglienti e loro settaggio adattato per il singolo pezzo di legno con cui stiamo lavorando, per me è tutt'altro che semplice e quindi stimolante.
Cioè non mi sento su una CNC, che a tutt'oggi non ha le nostre capacità di dialogare con il legno e che inoltre per ragioni che mi porterebbero troppo OT, snaturerebbe completamente ciò che facciamo.
Ovvero sono comunque appagato dal mio cercare di procedere nel tentativo di crescere nella mia tornitura artistico-artigianale.

Di primo acchito non amo il TCT sul legno, per la verità più per sentito dire perchè ho sperimentato si, ma molto poco.
Però, a fronte di 25 € a placchetta, e di aspettative di mercato di pagare 20 € per pezzi che hanno richiesto 20 ore o più direi che vale la pena di tentare questo:
a me per affilare è venuto comodo (avevo il materiale) costruire una macchinetta che fa girare a 700 g/m un disco cinese da 150 mm rivestito di piatto con diamante (previsto per lavorazione di pietre dure).
Ne esistono in varie grane e come d'uso la Cina è estremamente competitiva, costano poco. (ci sarebbero considerazioni da fare, ma non è qui il luogo)
La uso su quasi tutti i ferri, sia Carbonio che HSS, ma tipicamente il diamante è per il TCT.
In effetti ho modificato pesantemente gli angoli di una placchetta TCT tonda da metallo con relativa facilità, ossia asporta bene.
Non mi è piaciuta, ma a me sembrava molto affilata, nei limiti consentiti da quel tipo di materiale. (credo che i TCT concepiti per il legno facciano di meglio, ma sempre lontani dall'HSS)
Se è necessario, per l'interno uso una moletta in carburo di silicio.
Se hai una placchetta, teoricamente da buttare, posso provare ad affilartela in moto che tu che sai come sono 'di fabbrica' possa valutare il risultato che posso raggiungere con il mio macchinino e se ne vale la pena
Naturalmente questo vale anche per tutti i colleghi che possono essere interessati.

Cordialmente, Osvaldo
 



 
osvaldo - ProfiloInvia Messaggio PrivatoGalleria Personale 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:    

Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Pagina 2 di 2
Vai a Precedente  1, 2

Online in questo argomento: 0 Registrati, 0 Nascosti e 1 Ospite
Utenti Registrati: Nessuno


 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files
Non puoi scaricare gli allegati
Non puoi inserire eventi calendario



  

 

cron