Home    Forum    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login


Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione 
Pagina 1 di 2
Vai a 1, 2  Successivo
 
Ferri Da Scavo
Autore Messaggio
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Ferri Da Scavo 
 
Buongiorno a tutti,

sto esplorando un poco l'hollowing e mi tornerebbero utili le opinioni dei più esperti in materia.
Più di altro vorrei capire che cosa ci si può ragionevolmente aspettare dalle varie testine in commercio, particolarmente quelle che tagliano invece di raschiare.
Mi vengono in mente Woodcut, Munro, Hamlet, Sorby, Crown, tra gli altri.
Cosa ci si può aspettare, nel senso della finitura superficiale, assenza di vibrazioni violente che rendono difficile seguire il profilo voluto, assenza di intasamenti o quant'altro renda difficile ottenere risultati di qualità in tempi decenti.
In rete si trovano diversi video, ma essendo per la maggior parte presumibilmente sponsorizzati, non ne ho ancora trovato uno in cui gli attrezzi vengano messi 'alla frusta'.
Ossia, vengono utilizzati legni 'burro', vedo torniture esterne o scavi su forme aperte, sbalzi relativamente ridotti e altro che rende la vita facile al ferro.
Altrettanto sono cosciente che la prova fisica dell'attrezzo darebbe l'idea migliore, ma attualmente vedo difficile questa possibilità.
Stò lavorando con materiale tutto autocostruito, partendo da uno stabilizzatore uso 'Trent Bosch'* con barra da 25 mm e diverse testine, anche snodate, su cui posso montare coppetta (troppo grossa) da 16 mm ricavata dal codolo** di una fresa in M42 e raschi di vari tipi.
Sulla coppetta è montato un limitatore sul tipo del Crown che però non è regolabile se non tornendolo ogni volta che si affila, essendo nel mio caso concentrico appunto alla coppetta
Non è certo intelligente, ma con le macchine che ho i tipi Sorby o Munro sono troppo difficili da fare.
Riesco ad arrivare a risultati non esageratamente orrendi, ma a spese di tempi molto lunghi, parecchio abrasivo, e grande sofferenza psichica per le vibrazioni.
Sto quindi valutando la 'folle' idea di acquistare qualcosa, ma mi piacerebbe capire in anticipo che cosa aspettarmi, se performace da favola o vibrazioni a 'go go' e ricorsi al raschio.
Mi sapete illuminare un poco?

Cordialmente, Osvaldo

Aggiungo due info che magari tornano utili a qualche 'disperato' come me che ha la mia stessa tendenza 'autarchica'.

* Alla prova dei fatti gli stabilizzatori tipo 'Trent Bosch' per come sono strutturati man mano che lo scavo avanza generano torsioni sempre più alte sulla base del porta utensili (intendo il banjo non il tool rest) e di li nascono vibrazioni notevoli, rendendo del tutto inutile avere una barra molto rigida. Presumo che altri tipi, con lo snodo iniziale verso la contropunta vadano meglio. In futuro probabilmente modificherò il mio in tal senso.

** Attenzione che alla fabbricazione il codolo è rinvenuto ad una temperatura molto più alta dei taglienti, per togliere fragilità ma perdendo parecchio in durezza. Pero' tiene comunque discretamente il filo e cosa notevole si riesce a tornire ed addirittura a forare (con il widia)
 



 
Ultima modifica di osvaldo il Ven 12 Ott, 2018 10:21, modificato 1 volta in totale 
osvaldo - ProfiloInvia Messaggio PrivatoGalleria Personale 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ferri Da Scavo 
 
Cavolo, uno stelo da 25mm è enorme, io uso un 20 e col manico montato sembra già più un badile che un attrezzo da scavo  
Anche io sono molto autarchico, uso un sistema tipo oneway.
Per lo scavo brutale, ovvero svuotare cose grosse in tempi relativamente rapidi, uso una coppetta hss 12mm inclinata in modo aggressivo.
Porti via cm su cm ma il sistema deve essere ben robusto altrimenti le vibrazioni ti mandano in risonanza la casa.

La finitura della superficie interna invece non l'ho ancora completamente risolta; nel senso che se inclino la coppetta fino a farla diventare un raschio riesco a levigare benino la superficie, però se il legno non lo consente viene una grattuggia.
Ho sperimentato altre coppette più piccole, e testine tipo crown con limitatore, ma al momento il miglior rapporto qualità prezzo l'ho trovato con le coppette woodcut da 12mm che sono riaffilabili.
Però a mano libera richiedono molta perizia e attenzione e personalmente non riesco ad usarle come dei raschi senza farmela addosso  
 




____________
Ciao, Davide

La mia pagina Facebook
 
IlBisius - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ferri Da Scavo 
 
per me è un grosso cruccio!
ho due uncini, il crown revolution e ora anche il vermec, quest'ultimo mi è stato consigliato.
devo solo trovare il modo di affilare o sostituire la coppetta, l'ho preso usato.
questo dovrebbe essere "l'arma letale"
il problema più grosso è affilare!
ora vorrei prendere la termite oneway, il fusto me lo autocostruisco, spesa poca e attrezzo utile.
una cosa che comunque uso per abbattere è il tagliente piccolo del revolution che fa da hollowing tool, anche qui fusto auto costruito.
crown-20rev-20cutters

secondo me il compromesso è questo! tagliente acquistato fusto auto costruito con manico intercambiabile, così posso sfilarlo in base alla profondità!
la finitura, non riesco ma a farla perfetta, forse dovrei fare una gita da qualcuno più esperto
 



 
kermit - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ferri Da Scavo 
 
Ciao Osvaldo, se hai tempo dai un occhiata a questi due video, sono lo scavo della mia ultima fatica," Vaso veneziano",  legno durissimo ( Rovere immerso in mare per 30 anni) e tempi di lavoro reali senza accellerazioni. Si parla di scavi importanti non di Bomboniere.      

https://www.youtube.com/watch?v=RvdEaModmbY
https://www.youtube.com/watch?v=aZSiJdAouWQ&t=807s
 




____________
Ciao Roberto ( Sola per gli Amici )
 
Ultima modifica di solarium67 il Ven 12 Ott, 2018 16:17, modificato 1 volta in totale 
solarium67 - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ferri Da Scavo 
 
Caro Osvaldo,hai scoperchiato il vaso di Pandora  
Già quando si parla di sgorbie ogni tornitore ha le sue ubbie,puoi immaginare cosa salta fuori con i sistemi di scavo!
Personalmente non ti proporrò un attrezzo particolare o prodezze personali ma una serie di considerazioni; e se ti ho ben compreso,saprai come regolarti  

Ogni attrezzo da scavo nasce sostanzialmente dall'uncino,arnese arcaico ma di rara efficaci ( nelle sue varie versioni); per una serie di buone ragioni ( pratica=richiede esperienza per l'affilatura--tecnica produttiva= Industrialmente troppo elaborato) il suo successore  è l'anello; ne troviamo varie versioni: a doppio taglio,con limitatore,sottilissimo,conico,etc,etc
Tutta questa famiglia di utensili ha il grande vantaggio di avere una buona superficie di "bisello" che permette un'ottima tallonatura con conseguente finitura ottimale.
Ha due problemi: le versioni con il limitatore soffrono l'intasamento e funzionano bene con legno "fresco", diminuendo la loro efficacia con legno stagionato.

Per ovviare ai problemi sopracitati,nascono gli attrezzi con "coppetta" ( in HSS e in Carburo) che altro non sono che anelli chiusi,con angolo di spoglia leggermente variato,generalmente diametri inferiori ( tra gli 8 e i 12 mm); in grado di lavorare con pari efficacia tutt'e le tipologie di legname,scontano una finitura qualitativamente inferiore agli anelli con tallone più esteso,costringendo quasi sempre ad una passata finale con una testina ( raschio,meglio se con un rake negativo) di buon diametro.

Dei raschi,comunementi detti,non c'è molto da dire: raschiano; ammissibile in alcuni frangenti il passaggio finale,se utilizzati per l'intero scavo brutalizzano le fibre e anche il tornitore ( magari anche i cuscinetti del tornio,soprattutto nei modelli più leggeri)

Detto questo degli attrezzi,due parole sui "sistemi di vincolo".
Più sono semplici,senza tanti snodi o articolazioni e meglio funzionano
Un sistema rigido ed efficiente montato su un tornio leggero,con un banjo fragilino...vibra,inevitabilmente.

Poi c'è da aggiungere la tecnica del tornitore,a complemento del tutto ( nel caso ti interessi sul numero 103 di LegnoLab c'è un articolo a riguardo-anche in versione digitale).
 




____________
www.artetornio.info
 
Cecconello Roberto - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ferri Da Scavo 
 
Ciao Davide,

grazie delle info.
Inizio a rispondere a te, poi agli altri colleghi che ti hanno seguito, dandomi il piacere delle loro risposte.

Da 25 mm, soprattutto perchè era quello che avevo a disposizione come barra, ma anche perchè si accompagnava bene al resto della struttura, braccia e cuscinetti, anche questi da materiale già in casa. Tra l'altro il tutto parte dal perno del tool rest che è da 35 mm.
Il complesso non è troppo disarmonico e tutto sommato gestibile con fori da 40 mm in su. Magari se interessa posso postare qualche foto; ripeto comunque che il suo limite è nel disegno che sollecita eccessivamente il banjo con impulsi di torsione.
Tra l'altro il mio, pur non ottimizzato per affrontare tale tipo di carico, non è che sia propriamente un fuscello.
Non conoscevo le coppette Woodcut che immagino siano queste  s241571823693696179_p30_i1_w250
Quella che fatto io è praticamente identica, anche negli angoli, solo più grossa.
Mi riferivo invece a questa che mi impressionerebbe bene  s241571823693696179_p41_i2_w640
Credo di capire che la usi senza limitatore; l'ho fatto anch'io e usandola a mano libera entro profondità limitate ed aperture adeguate riesco ad angolarla nello spazio in modo da tallonare e con ciò limitare il truciolo; salvo avere costantemente in agguato impuntate da rompere la mandibola se sei curioso e sei con la faccia sopra il manico per guardare nello scavo.
Con il sistema di guida ho trovato molto difficile angolarla in modo da avere lungo una parte ragionevole di perimetro il giusto compromesso.
Con una 'rondella' limitatore va un po' meglio, essendo riuscito a fare un qualcosa che non si intasa troppo spesso.
Da questi giorni di riflessione me ne deriva che il prossimo passo logico, è fermare i lavori e trasformare il Trent Bosch in un simil 'Gizmo'.
Solo devo pensare da dove recuperare il materiale...

da

 3_4stab

a

 gizmo_and_lasertrak_cropped
 



 
osvaldo - ProfiloInvia Messaggio PrivatoGalleria Personale 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ferri Da Scavo 
 
Urka che marchingegno! Complimenti Osvaldo!
 



 
kermit - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ferri Da Scavo 
 
Noooo....Dario fermo, fermo.... questi sono i commerciali di ispirazione per illustrare la differenza dei vincoli.
 



 
osvaldo - ProfiloInvia Messaggio PrivatoGalleria Personale 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ferri Da Scavo 
 
Ciao Dario,

stavo rispondendo ieri sera alla tua prima, ma è sparito tutto a causa di un arresto del computer.
Riprendo ora. Intanto grazie dell'attenzione e della condivisione delle tue esperienze. Provo a condividere anch'io.
Il Vermec l'avevo preso in considerazione, per la velocità di costruzione, ma poi ho optato per qualcosa che vincolasse la barra anche sulla rotazione che nasce quando metti il tagliente fuori asse.
Non ho trovato una foto decente del ring cutter Vermec, ma immagino che il sistema in foto dovrebbe andare bene e volendo il tondo può essere anche di legno e magari montato su un avvitatore. A mano limitando la rotazione al necessario forse funzionerebbe anche con il Crown.
Certo se si usa una mola non finissima bisogna stare leggerissimi.
Quando devo ritoccare anche l'interno monto la coppetta installata sul perno, sul tornio e uso una moletta con il Dremel.
Non faccio però come si vede spesso su You tube (es. Oneway) nel senso che mantengo il moto di rotazione ortogonale alla tangente del tagliente. Sec. me ne esce un filo molto migliore; per es. immagina di affilare un coltello da cucina per il lungo invece che come si fa, per traverso.

Ciao, Osvaldo
 



 
osvaldo - ProfiloInvia Messaggio PrivatoGalleria Personale 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ferri Da Scavo 
 
Dario, PS

 vermec
 



 
osvaldo - ProfiloInvia Messaggio PrivatoGalleria Personale 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ferri Da Scavo 
 
ciao osvaldo, qui:

http://www.vermec.com/store/p58/Ult...wing_Set__.html

trovi 3 foto del ring cutter che puoi montare sul vermec. e' un anello di hss (riaffilabile) che ha un supporto sotto orientabile con brugola e un limitatore (quello dorato) sopra.
non lo uso molto, ma per svuotare ciotole aperte e' mostruoso. nel senso, regolato adeguatamente asporta davvero tanto. e un sistema con doppio vincolo di mette al riparo da eventuali piantate perche' l'attrezzo e' sempre presentato correttamente.

quello che hai messo in foto sopra e' il raschio non il ring cutter.

riguardi a vincolare la rotazione della barra, e' a mio parere controproducente. primo perche' sei costretto a usare una brugola o cosa ogni volta che devi cambiare l'angolo di presentazione del tagliente. secondo, non serve proprio. sono 2 anni che uso il vermec e ti garantisco che non c'e' nessun rischio che la barra ruoti. al contrario, poterla regolare finemente a mano con la tua sensibilita' di permette di svuotare l'interno di vasi senza lasciare enormi solchi perche' puoi adeguarti al legno e alla velocita' del tornio ogni volta che lo senti necessario.


buona domenica!

marco
 



 
marcolinux - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ferri Da Scavo 
 
Ciao Marco,

grazie mille anche a te delle info.
Si, avevo visto che era il raschio, ma più che altro mi interessava mostrare l'artificio usato per affilare.
Capisco bene quello che dici sulla possibilità di regolare finemente ed in tempo reale l'inclinazione, in sostanza di cercare il tallone, ma mentre sono in grado di farlo agevolmente quando vedo il tagliente, nelle forme chiuse dove non vedo nulla mi sento molto a disagio.
Probabilmente devo acquisire maggiore sensibilità ai rumori e alle vibrazioni per riuscire a lavorare sul cieco.
Sono in ogni caso contentissimo di sentire del fatto che taglia davvero bene, tanto e senza scossoni.
Sono infatti alla ricerca di opinioni sulla testina tra quelle in commercio che da maggior soddisfazione.

Grazie di nuovo e Buona Giornata anche a te, magari al tornio...

Osvaldo
 



 
osvaldo - ProfiloInvia Messaggio PrivatoGalleria Personale 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ferri Da Scavo 
 
Non so se hai visto bene io il sistema vermec, in pratica hai il secondo manico a 90° rispetto alla barra, impugni con due mani salde il tutto, e solo se tu vuoi cambi l'inclinazione o ruotando le mani o spostando il manico ortogonale
Secondo me è il giusto compromesso tra sensibilità del tornitore e stabilità.
Un sistema articolato come quello in foto, secondo me toglie sensibilità (e un po' di gusto) alla lavorazione
 



 
kermit - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ferri Da Scavo 
 
Io se mi permettete dico la mia, sembrerò rude , ma invece de fasse tutte stè pippe mentali......., accendere il tornio , capire come si scava, capire i diversi angoli, capire l'andamento delle fibre, capire le diverse affilature e strumenti, capire dove arrivano i propri limiti. Questi strumenti sono fatti e pensati per aiutare lo scavo oltre determinati limiti ( per me oltre i 20/25cm dipende dalla durezza del legno) i quali vanno raggiunti a mano libera, solo allora si può capire come usarli.    
Ovviamente è il mio pensiero in base alle mie esperienze.      
 




____________
Ciao Roberto ( Sola per gli Amici )
 
solarium67 - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ferri Da Scavo 
 
Ciao Roberto  (Sola),

ho finito di vedere i due video che mi hai linkato. Grazie mille.
Ho diversi commenti:
1) Dalla voce, il gallo, sembra decisamente sano; il compressore molto meno... suona come un motore con una bronzina fusa!
2) Credo bene che tu non possa proporre bomboniere al fedelissimo Dino... come minimo ti si rivolta contro e ti morde.
3) Scherzi a parte, avevo già visto sul Forum la tua opera, davvero degna di plauso per molte ragioni.
4)Bello anche lo stile dei video, senza fronzoli e con tante osservazioni concrete. Sei sicuramente in grado di migliorare come you tuber, ma già così...ce ne fossero.

Certo che se oltre ai video, certamente esemplificativi, in cui effettivamente è chiaro che la cosa è molto meglio gestibile di quanto mi sarei aspettato di vedere, mi avessi anche confidato che testina hai usato... scherzo, mi sembra la Crown revolution, ma non si vede benissimo.
Corretto?

Rispondo anche al tuo post di oggi.
Non ti preoccupare di sembrare rude, sono rude anch'io ed apprezzo sempre la franchezza.
Il fatto è che sono pienamente d'accordo con quanto dici, su tutto quanto ho lavorato duramente e sto lavorando.
Non sono certo al limite umano, ma nemmeno al polo opposto. Solo sulle pippe mentali non sono tanto d'accordo, sarà un vizio trascinato dalla gioventù ma scervellarmi un poco per poi agire a ragion (presumibilmente) veduta non mi dispiace affatto.
Per spiegarti un poco a seguito di cosa nasce il mio post ti dico si inizia dal mio 'Hollow form in Melo'(se hai tempo dai un'occhio nel forum) non troppo lungo, ma su cui direi che era alquanto sconsigliabile 'piantare', prosegue con alcuni hollow abbastanza chiusi in Palma di una trentina di cm (esterni) e sta sfociando con un pezzo di Ciliegio attualmente in fase di scavo.
Condizioni: Verde, peso attuale circa 10 kg, presa lungo l'asse midollare, sbalzo dalle griffe del mandrino di 40 cm esatti, 8 nodi da medi a grossi da attraversare, senza lunetta perchè non l'ho ancora costruita.
Ammetterai con per un principiante come me non possa essere considerato come pomolo del coperchio di una bomboniera    
Cioè non trovo fuori luogo aver sentito l'utilità di ricorrere ai consigli altrui per quanto riguarda la testina ed essere ricorso all'aiuto dello strumento-guida in questione.
E per la verità il mio scopo era più scoprire i segreti dei maestri relativamente a quale, ed eventualmente come, parte tagliente (testina) usano più che non con che cosa la guidano.
In tutti i casi, come aggiornamento, il mio attrezzo modificato come illustravo (al momento solo posticciamente) ha consentito un sensibile miglioramento, solo ha ovviamente esaltato un poco le vibrazioni del legno in se.

A me non dispiacciono 'ste discussioni....

Ciao e Grazie

Osvaldo
 



 
osvaldo - ProfiloInvia Messaggio PrivatoGalleria Personale 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:    

Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Pagina 1 di 2
Vai a 1, 2  Successivo

Online in questo argomento: 0 Registrati, 0 Nascosti e 1 Ospite
Utenti Registrati: Nessuno


 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files
Non puoi scaricare gli allegati
Non puoi inserire eventi calendario