[+/-]
Precisione Mandrino »  Mostra messaggi da    a     

www.aiatl.it


Intorno alla tornitura - Precisione Mandrino



Marco [ Dom 19 Ott, 2014 20:50 ]
Oggetto: Precisione Mandrino
Avevo qualche perplessità sulla precisione del mio mandrino, in quanto spesso riprendendo un pezzo cilindrato non risultava centrato.
Pensavo fosse il legno, prendendolo magari non nello stesso esatto punto, a provocare il problema.
Invece stasera ho scoperto una cosa interessante, che potrebbe essere utile anche a chi ha a propria volta dei problemi analoghi.


Il mandrino è un Dakota 700 di Rutlands, una copia del Vicmarc dato che ha le griffe intercambiabili, e credo fratello gemello anche dello ZZ100 e simili... Avevo deciso di "rettificare" le griffe sul tornio per ferro per tentare di risolvere, e quando ho avuto il mandrino nel mandrino :mricy:, praticamente mi sono reso conto che tirando le griffe da un esagono (ne ha due) le stesse si centrano perfettamente mentre se vengono strette dall'altro rimangono fuori centro ( e non di poco, si vede chiaramente ad occhio).
Ho provato varie volte a serrare e mollare e sempre con lo stesso risultato. A questo punto mi sono segnato con un pennarello indelebile l'esagono da utilizzare per il serraggio e l'altro lo utilizzerò magari solo per rilasciare.
Sembra una cazzata, ma quando rimettevo su un pezzo non riuscivo proprio a capire perchè spesso non girasse dritto...


Potrebbe essere anche un problema solo del mio mandrino in particolare ma sarebbe interessante, se qualcuno ha voglia di farlo, verificare se altri mandrini hanno qulache problema simile.

Magari ho scoperto l'acqua calda ma non avevo mai letto di problemi analoghi, allora ho pensato di scriverlo qui che forse potrebbe essere utile a qualcuno.


Pasquale [ Dom 19 Ott, 2014 21:23 ]
Oggetto: Re: Precisione Mandrino
interessante,
riesci a mettere due foto per fare vedere la "cosa"? l'errore?

ciao

Pasquale


Cecconello Roberto [ Dom 19 Ott, 2014 23:34 ]
Oggetto: Re: Precisione Mandrino
Ottima segnalazione,Marco


Marco [ Lun 20 Ott, 2014 07:26 ]
Oggetto: Re: Precisione Mandrino
Ciao Pasquale, con le foto non si riuscirebbe a vedere nulla. Si vedrebbe con un video, ma non saprei come fare a postarlo...

Comunque la prova è semplice da fare: basta serrare una punta da 9 mm (con questo diametro sul mio mandrino si forma con le griffe il cerchio perfetto, non so se è comune anche agli altri mandrini) prima con uno, poi con l'altro esagono e far girare il tornio a bassi giri. Se esiste un problema ed è consistente si vede ad occhio.
Per un'esigenza di elevata precisione si potrebbe fare la verifica con un comparatore.
Nel mio caso con un esagono ho un'eccentricità di 5 centesimi di mm, con l'altro 5 DECIMI!

ciao


essevi2001 [ Lun 20 Ott, 2014 13:35 ]
Oggetto: Re: Precisione Mandrino
Non capisco di cosa parli quando ti riferisci a due esagoni.
Una fotina?


mceolan [ Lun 20 Ott, 2014 14:20 ]
Oggetto: Re: Precisione Mandrino
si riferisce a dove inserisci la chiave esagonale per aprire e chiudere il mandrino


Giampiero Q [ Lun 20 Ott, 2014 15:24 ]
Oggetto: Re: Precisione Mandrino
Io ho lo stesso mandrino e non ho mai riscontrato i problemi descritti...sono stato fortunato? oppure per pura coincidenza mi è capitato di chiuderlo sempre dalla stessa parte? boh!
Allego l'esito del controllo effettuato in fabbrica sul mio mandrino...mi sembra che 0,40 sia un valore che rientra nei limiti della tolleranza ammessa. Si può considerare nella norma o c'è qualcosa che non va?


jpg161


Michelangelo Colazzo [ Lun 20 Ott, 2014 15:59 ]
Oggetto: Re: Precisione Mandrino
Mi hai messo la pulce nell'orecchio e sono andato a controllare i due ZZ 100 e il ZZ 125 in nessuno dei tre ho riscontrato il problema da te descritto.
Benissimo hai fatto comunque a porre all'attenzione di tutti questo problema Grazie.


Marco [ Lun 20 Ott, 2014 18:58 ]
Oggetto: Re: Precisione Mandrino
Sono contento che nessuno riporti questo problema, si vede che è il mio difettoso.
Come ha già chiarito Michele, gli esagoni sono proprio le cave esagonali in cui si inserisce la chiave per il serraggio.

Anche io ho un "certificato" del tipo di quello di Giampiero, ma comunque 0.4 mm sono un'enormità, per quanto venga considerato entro i limiti.
Il fatto strano è che da una parte è praticamente perfetto e dall'altra ignobile

Non sono ancora riuscito a sviluppare una teoria che possa spiegare l'evento, ma la cosa è piuttosto curiosa. Ci deve essere una sola chiocciola che comanda le 4 griffe e i due esagoni incassati servono solo per trasmettere il moto rotatorio... l'unica che mi viene in mente è che la chiocciola possa perdere coassialità quando comandato da uno dei due esagoni...


Coter Richard [ Lun 20 Ott, 2014 23:01 ]
Oggetto: Re: Precisione Mandrino
anche io sto pensando al perchè di questa cosa! hai fatto la prova con pezzi di riscontro di diametro più grande? sono curioso di sapere se il risultato è lo stesso. prova anche ad aprirlo per vedere se ci sono dei pezzi usurati o delle sbavature che costringono alcuni movimenti.


Marco [ Mar 21 Ott, 2014 07:22 ]
Oggetto: Re: Precisione Mandrino
Faccio le prove e poi ti riferisco. ciao


Marco [ Mer 22 Ott, 2014 20:34 ]
Oggetto: Re: Precisione Mandrino
Provato a serrare un pezzo più grande ma fa lo stesso.
Ho smontato il tutto e ho trovato, come già avevo ipotizzato, che la chiocciola ha un certo gioco radiale.
Non molto, ma è evidente che non ne deve assolutamente avere, perchè se poggiata da un lato e le griffe sono perfettamente centrate, quando poggia dal lato diamentralmente opposto (ed è il caso dell'altro comando di rotazione che si trova a 180 gradi da quelo "buono") anche il minimo spostamento decentra completamente le griffe della stessa misura del gioco che la chiocciola ha sul mandrino.

Comunque "se lo conosci lo eviti" e io eviterò di stringere dal lato sbagliato


gabriele terruzzi [ Mer 22 Ott, 2014 22:23 ]
Oggetto: Re: Precisione Mandrino
Marco ha scritto: [Visualizza Messaggio]

Comunque "se lo conosci lo eviti" e io eviterò di stringere dal lato sbagliato


Magari sbaglio, ma se ha il gioco e tu continui a stringere dalla stessa parte potrebbe essere che il gioco aumenti.
Non riesci a farti sostituire il pezzo da chi ti ha venduto il mandrino?


pietro m [ Gio 23 Ott, 2014 00:16 ]
Oggetto: Re: Precisione Mandrino
ho letto e riletto.............io vi posso dire ciò che è in ambito metalmeccanico.
I mandrini hanno (generalmente) 3 pignoni con la sede per serrare i morsetti,ma solo 1 porta una freccia!!! cioè se si vuole una stretta che abbia una certa ripetibilità è bene usare quella marcata.il perchè onestamente non me lo son mai chiesto, si da per scontato!!!!


Marco [ Gio 23 Ott, 2014 07:26 ]
Oggetto: Re: Precisione Mandrino
gabriele terruzzi ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Marco ha scritto: [Visualizza Messaggio]

Comunque "se lo conosci lo eviti" e io eviterò di stringere dal lato sbagliato


Magari sbaglio, ma se ha il gioco e tu continui a stringere dalla stessa parte potrebbe essere che il gioco aumenti.
Non riesci a farti sostituire il pezzo da chi ti ha venduto il mandrino?


Non credo il gioco possa aumentare, c'è la stessa usura di qualunque altro mandrino e non è una zona soggetta a grandi attriti, probabilmente è una tolleranza AMPIA di lavorazione.

Preferisco tenermi questo che da una parte è preciso, non vorrei mi arrivasse qualcosa di peggio!


Marco [ Gio 23 Ott, 2014 07:35 ]
Oggetto: Re: Precisione Mandrino
pietro m ha scritto: [Visualizza Messaggio]
ho letto e riletto.............io vi posso dire ciò che è in ambito metalmeccanico.
I mandrini hanno (generalmente) 3 pignoni con la sede per serrare i morsetti,ma solo 1 porta una freccia!!! cioè se si vuole una stretta che abbia una certa ripetibilità è bene usare quella marcata.il perchè onestamente non me lo son mai chiesto, si da per scontato!!!!

Questo è interessante. Non ero a conoscenza di tale raccomandazione pur avendo letto parecchio anche per le lavorazioni meccaniche.

Credo che la spiegazione sia proprio che un certo gioco é inevitabile e necessario per poter manovrare la chiocciola e in meccanica, molto più che con il legno, è necessaria la precisione. Quindi se anche un minimo di gioco c'è (senza non potrebbe girare) in una ed una sola posizione le griffe saranno perfettamente centrate.
In tutte le altre posizioni ci sarà un crescente decentramento che si avvicina al gioco massimo stesso fino a raggiungerlo nella posizione diametralmente opposta.

Grazie Pietro!




Powered by Icy Phoenix